Pubblicità tramite concessionario, il bonus da calcolare è sul costo totale! Per le agevolazioni, attenti alle scadenze! - DotUp - Studio Ranieri dott. Renato - Commercialista

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pubblicità tramite concessionario, il bonus da calcolare è sul costo totale! Per le agevolazioni, attenti alle scadenze!

Pubblicato da in Fisco ·
Tags: Bonuspubblicità
Le somme complessivamente fatturate da società concessionarie della raccolta pubblicitaria sono interamente ammissibili per il calcolo del credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali. Queste somme, infatti, rappresentano per il committente l’effettiva spesa sostenuta per l’acquisto degli spazi pubblicitari.

Al contrario, non possono essere considerate per il calcolo del bonus le spese sostenute da coloro che si avvalgono di servizi di consulenza o intermediazione o di altro genere; in questi casi, infatti, si tratta di servizi “accessori”, il cui costo non può legittimamente concorrere al calcolo del tax credit.
È questo, in sintesi, il contenuto dell’aggiornamento di una delle Faq relative al credito d’imposta, pubblicato oggi sul sito del dipartimento per l’Informazione e l’Editoria.

La precisazione è stata sollecitata dalle richieste di chiarimenti giunte al Dipartimento e trasmesse, in particolare, da coloro che effettuano investimenti pubblicitari su giornali ovvero su emittenti radiofoniche o televisive (che non gestiscono autonomamente la raccolta pubblicitaria), attraverso società concessionarie.
Tale circostanza, peraltro, si verifica molto di frequente poiché spesso la ricerca e l’acquisizione della pubblicità non viene gestita direttamente dai media, ma per il tramite di società specializzate. In tali casi, i costi della pubblicità sono fatturati al committente nel loro ammontare complessivo e non è possibile estrapolare, rispetto al singolo contratto di acquisto degli spazi pubblicitari, il costo del servizio svolto dalla società concessionaria.

Pertanto, alla luce di tale “realtà commerciale”, il Dipartimento ha chiarito che gli operatori economici, che hanno acquistato spazi pubblicitari su un giornale o su una emittente radiofonica o televisiva, attraverso società concessionarie, possono considerare per il calcolo del bonus pubblicità le somme complessivamente fatturate da tali società. (Fiscooggi.it)

Come e quando presentare la comunicazione
La comunicazione per l’accesso al credito d’imposta (Bonus pubblicità)  e la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati sono presentate al Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate, direttamente da parte dei soggetti abilitati o tramite i soggetti incaricati di cui ai commi 2-bis e 3 dell’articolo 3 del D.P.R. n. 322 del 1998.

Per gli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno 2018, la comunicazione per l’accesso al credito d’imposta è presentata dal 22 settembre al 22 ottobre 2018.
Entro gli stessi termini va presentata la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati” per gli investimenti effettuati nell’anno 2017.

La dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati nell’anno 2018 è presentata dal 1° al 31 gennaio dell’anno 2019.

Scadenza Bonus Pubblicità:
PER L’ANNO 2018
(pubblicità su giornali cartacei e/o digitali e su emittenti radiotelevisive locali):
PER L’ANNO 2018 (pubblicità su giornali cartacei e/o digitali e su emittenti radiotelevisive locali):
DAL 22/09 AL 22/10/2018 invio comunicazione con  l’importo degli investimenti  che si prevede di effettuare in tutto l’anno 2018 e degli investimenti effettuati nell’anno 2017; per verificare i tuoi requisiti e impostare la tua pratica.

DAL 01/01 AL 31/01/2019 invio dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti realmente effettuati nell’anno 2018 e nell’anno 2017, su ciascun mezzo d’informazione.

PER GLI ANNI SUCCESSIVI
Dal 2019 e per gli anni a venire, la Comunicazione preventiva dovrà essere inviata dall’1 al 31 marzo, mentre il consuntivo sempre dall’1 al 31 gennaio dell’anno successivo.



Bookmark and Share

Nessun commento


Cerca Circolari
Studio Ranieri Dott. Renato

Viale Guglielmo Marconi n° 77
65126 Pescara (PE)

Tel. e Fax: 085.4516981
Mobile 320.3630638
renato@studioranieri.com
renato@pec.studioranieri.com

P.Iva 01717280687
Iscrizione Albo Commercialisti Pescara 812/A
Torna ai contenuti | Torna al menu