Nuovo Regime Forfettario, riduzioni dei contributi INPS. - DotUp - Studio Ranieri dott. Renato - Commercialista

Vai ai contenuti

Menu principale:

Nuovo Regime Forfettario, riduzioni dei contributi INPS.

Pubblicato da in Fisco ·
Tags: MinimiForfettario
I commi da 76 a 84, art. 1, Legge di Stabilità 2015, hanno introdotto una misura agevolativa in ambito previdenziale, riservata ai soli contribuenti obbligati al versamento previdenziale presso le gestioni speciali artigiani e commercianti.

I soli contribuenti esercenti attività d'impresa, se applicano il regime forfettario, possono usufruire di un regime agevolato contributivo che consiste nel non applicare il minimale contributivo, di cui all'articolo 1, comma 3, Legge n. 233/1990.

Per tali soggetti, la contribuzione dovuta:
  • si calcola ordinariamente con le modalità previste dall'articolo 3-bis, D.L. n. 384/1992;
  • senza prevedere il livello minimo imponibile previsto dall'articolo 1, comma 3, Legge n. 233/1990;
  • trattandosi di regime speciale, per i soggetti che decidono di avvalersene vengono meno le agevolazioni previste dalle norme di carattere generale e di conseguenza non sono riconosciute le riduzioni previste:
    • di tre punti percentuali per collaboratori con età non superiore a 21 anni;
    • della metà per lavoratori autonomi maggiori di 65 anni;
  • viene invece utilizzato, indipendentemente dall'anzianità contributiva posseduta, il sistema di calcolo contributivo di cui all'articolo, Legge n. 335/1995.

Il disegno di Legge di Stabilità interviene ora sul comma 77 sostituendolo integralmente.

In virtù delle modifiche apportate si prevede che sul reddito forfettario determinato sulla base delle percentuali di redditività come modificate dallo stesso DDL la contribuzione dovuta ai fini previdenziali sia "ridotta del 35 per cento".

A partire dal 2016, stando al tenore letterale della norma, pertanto i forfettari che volessero adottare il regime Inps agevolato torneranno a pagare i contributi previdenziali in corso d'anno alle normali scadenze trimestrali nonché la relativa quota minima seppur ridotta del 35 per cento.

Non essendo state apportate altre modifiche, è confermato anche che il regime contributivo in questione potrà essere attivato esclusivamente su opzione del contribuente.

Dovrà essere chiarito al riguardo se i soggetti che hanno optato nel corso del 2015 per la contribuzione ridotta, versione Stabilità 2015, siano automaticamente attratti dalle nuove modalità di versamento ovvero se si debba in qualche modo confermare l'opzione. Sul punto l'Inps dovrà, eventualmente, fornire istruzioni.


Tratto dall'approfondimento di Antonio Gigliotti
Fiscal Focus


Bookmark and Share

Nessun commento


Cerca Circolari
Studio Ranieri Dott. Renato

Viale Guglielmo Marconi n° 77
65126 Pescara (PE)

Tel. e Fax: 085.4516981
Mobile 320.3630638
renato@studioranieri.com
renato@pec.studioranieri.com

P.Iva 01717280687
Iscrizione Albo Commercialisti Pescara 812/A
Torna ai contenuti | Torna al menu