Comunicazione IVA. Penultimo anno di invio, scadenza 2 marzo. - DotUp - Studio Ranieri dott. Renato - Commercialista

Vai ai contenuti

Menu principale:

Comunicazione IVA. Penultimo anno di invio, scadenza 2 marzo.

Pubblicato da in IVA ·
Tags: ComunicazioneIVA
Entro il 2 Marzo 2015 dovrà essere presentata la Comunicazione Annuale dell’IVA (perché il 28 febbraio cade di sabato) riferita ai dati sull’IVA dell’anno appena trascorso il 2014, ed è bene ricordare che quest’anno sarà il penultimo in cui verrà inviata dato che con la legge di Stabilità 2015, dal 2017 (periodo di imposta 2016) la Dichiarazione dell’IVA dovrà essere presentata in Forma Autonoma (scompare la Comunicazione IVA).

Infatti la legge di Stabilità 2015 (art. 1, comma 641, legge n. 190/2014) ha abrogato la comunicazione annuale dati IVA, di cui all’art. 8-bis del D.P.R. n. 322/1998, a decorrere dalla dichiarazione relativa all’IVA dovuta per il 2015; ora l’emendamento al decreto Milleproroghe (D.L. n. 192/2014) ha differito questa semplificazione all’anno 2016.

Se tale testo verrà approvato anche dal Senato (conversione da effettuare entro il 1° marzo) solo a partire dal 2017 (dichiarazione IVA anno 2016) la dichiarazione IVA dovrà essere presentata entro il 28 febbraio e non sussisterà più obbligo di presentare la Comunicazione annuale dati IVA.

Il 2014 rappresenta, pertanto, il penultimo anno per il quale deve essere presentata la comunicazione dati. 

In generale, devono inoltrare la comunicazione annuale dati IVA, salvo che la dichiarazione annuale sia presentata in via autonoma, entro la stessa data tutti i soggetti d’imposta titolari di partita IVA e tenuti alla presentazione della relativa dichiarazione annuale, anche se nell’anno non hanno posto in essere operazioni imponibili. 
Ne sono invece esclusi:

  • i contribuenti che per l’anno cui si riferisce la comunicazione sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione annuale IVA;
  • i soggetti che hanno registrato esclusivamente operazioni esenti;
  • le persone fisiche con un volume d’affari inferiore o uguale a 25 mila euro;
  • i soggetti sottoposti a procedure concorsuali;
  • gli organi e le amministrazioni statali, le regioni, le province e i comuni, i consorzi tra gli enti locali, gli enti pubblici etc.;
  • i contribuenti che si avvalgono del regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità (regime dei minimi).

Ricordiamo inoltre che per presetare la Comunicazione dell’IVA è possibile farlo solo ed esclusivamente per via telematica tramite il servizio Entratel o Fisconline, sia indirettamente tramite gli intermediari abilitati, con l’apposito modello approvato con provvedimento amministrativo.

Se la comunicazione non viene inviata oppure è incompleta o inesatta, verrà applicata una sanzione amministrativa compresa tra un minimo di 258€ ad un massimo di Euro 2.065€ (art. 11 D.lgs. n. 471/97).


Bookmark and Share

Nessun commento


Cerca Circolari
Studio Ranieri Dott. Renato

Viale Guglielmo Marconi n° 77
65126 Pescara (PE)

Tel. e Fax: 085.4516981
Mobile 320.3630638
renato@studioranieri.com
renato@pec.studioranieri.com

P.Iva 01717280687
Iscrizione Albo Commercialisti Pescara 812/A
Torna ai contenuti | Torna al menu