I chiarimenti dell’Agenzia delle entrate, Accertamento con adesione - DotBlog - Studio Ranieri dott. Renato - Commercialista

Vai ai contenuti

Menu principale:

I chiarimenti dell’Agenzia delle entrate, Accertamento con adesione

Pubblicato da in Emergenza Covid2019 ·
Tags: FiscoCoronaVirus
La norma sulla sospensione del processo civile (e tributario), di cui all’art. 83 D.L. n. 18/2020, esplica effetti anche sugli atti di accertamento con adesione. In pratica, se il contribuente ha presentato una istanza di accertamento con adesione a seguito della notifica di un avviso di accertamento, occorre applicare il combinato disposto non solo delle consuete norme che disciplinano tale procedura (in particolare l’art. 6 D.Lgs. n. 218/1997) ma anche il suddetto art. 83.

Se si vogliono portare a termine gli atti pendenti, occorre procedere nel seguente modo (circolare n. 6/E/2020): 1) invio da parte del contribuente o suo delegato del documento di identità, tramite PEC o mail, ai fini dell’identificazione dello stesso; nella mail deve essere indicato anche il numero telefonico l’eventuale strumento di videoconferenza (laddove disponibile) da utilizzare per il contraddittorio; 2) effettuazione del contraddittorio telefonico o per videoconferenza; 3) redazione del verbale del contraddittorio, nel quale vano riportate le modalità con cui lo stesso si è svolto e gli indirizzi PEC o mail che saranno utilizzati per il successivo scambio del file; 4) invio tramite PEC o mail del file al contribuente o suo rappresentante per la condivisione e per permettere alle parti di rilevare eventuali errori (l’Agenzia consiglia di terminare la visione/revisione entro lo stesso giorno); 5) conclusa la fase di condivisione, se è tutto a posto, stampa del file ricevuto dall’ufficio, sottoscrizione (con una sigla su tutte le pagine o anche con firma digitale) da parte del contribuente o del suo rappresentante, scannerizzazione del verbale sottoscritto e rinvio tramite PEC o mail all’Ufficio, con allegata copia del documento di identità di chi ha sottoscritto il verbale; 6) stampa del file ricevuto, sottoscrizione da parte del verbalizzante dell’ufficio (anche con firma digitale) e invio via PEC o mail al contribuente o al suo rappresentante del verbale sottoscritto e protocollato

Bookmark and Share

Nessun commento


Cerca Circolari
Studio Ranieri Dott. Renato

Viale Guglielmo Marconi n° 77
65126 Pescara (PE)

Tel. e Fax: 085.4516981
Mobile 320.3630638
renato@studioranieri.com
renato@pec.studioranieri.com

P.Iva 01717280687
Iscrizione Albo Commercialisti Pescara 812/A
Torna ai contenuti | Torna al menu